L’Alpinismo Giovanile è una delle attività istituzionali del Club Alpino Italiano ed ha lo scopo di promuovere e svolgere le attività tipiche del CAI con bambini e ragazzi. Nella nostra Sezione CAI Aspromonte di Reggio Calabria il gruppo degli “Aquilotti” si è costituito formalmente nel 2009, grazie all’impulso del Presidente dell’epoca, l’Avv. Alessandro Travia.

L’idea di creare il gruppo di Alpinismo Giovanile presso la sezione Aspromonte nacque dalla consapevolezza di alcuni soci ormai con famiglia, di far conoscere anche ai loro bambini lo splendido ambiente montano, in particolare quello dell’Appennino Calabrese.

I primi Aquilotti sono cresciuti e qualche volta partecipano alle escursioni degli adulti suscitando spesso ammirazione per la loro capacità di superare ostacoli e percorsi anche impegnativi, nonché per il loro rispetto della natura.

L’esperienza ci ha resi consapevoli dell’importanza di proporre ai sempre più numerosi “giovanissimi” che si avvicinano alla nostra sezione, un approccio alla montagna attraverso il gioco e la scoperta, certi ormai che la nostra Sezione si è arricchita di un diverso modo di vivere la montagna, la natura, le tradizioni, la storia e la cultura.

L’obiettivo dell’Alpinismo Giovanile è quello di stimolare nei bambini e nei ragazzi la conoscenza e la fruizione dell’ambiente naturale in modo corretto e responsabile, avviandoli alla pratica dell’escursionismo e delle  attività di montagna.

Nella nostra Sezione l’attività del gruppo si discosta dalla concezione proposta dalla sede centrale, che prevede che i bambini/ragazzi vengano affidati ad un accompagnatore. I nostri giovani escursionisti hanno sempre camminato con la compagnia di almeno uno dei genitori, con lo scopo di condividere una giornata lontani dalla multimedialità, cui è sempre più difficile sottrarsi, e riscoprire il piacere dello stare insieme agli altri ed imparare ad apprezzare l’incredibile patrimonio che la nostra terra ci offre.