I due piccoli paesi, ormai abbandonati, hanno in comune l’impegno generoso di Umberto Zanotti Bianco che, tanto si prodigò per i bambini dei due borghi, e l’alluvione del 1951 che ne decretò la fine con la decisione di spostare il paese altrove nonostante l’opposizione dei contadini e dello stesso Zanotti Bianco, che ebbe a dire  che “la burocrazia non ha il diritto di annullare con un tratto di penna questo lavoro secolare, con lo spedire quelle turbe disgraziate là ove la terra è posseduta da altri”.

Giovedì 14 ottobre, alle ore 21:00, in sede, gli organizzatori presenteranno l’escursione.
I NON SOCI sono tenuti OBBLIGATORIAMENTE a presenziare alla presentazione dell’escursione e
versare una quota individuale di € 10 per copertura assicurativa e diritti di segreteria.

NB chi non fosse provvisto di green pass potrà assistere alla presentazione dall’ esterno della sede.

Gli organizzatori-accompagnatori si riservano di annullare o di variare il percorso dell’escursione anche il giorno stesso prima della partenza o durante l’escursione se le condizioni meteo e/o di sicurezza saranno tali da non poter garantire l’incolumità dei partecipanti. 

Si fa notare che per lo spostamento e trasporto delle persone valgono le regole generali in vigore per la prevenzione relativa al COVID 19.

In adempimento delle attuali regole sanitarie, la sezione attua i protocolli di prevenzione emanati dal DPCM in vigore adeguandosi alle direttive del CAI Nazionale.  Sarà pertanto accettata l’iscrizione di un massimo di 20 SOCI, dopo che avranno preso visione e accettato i Protocolli del CAI.

SCHEDA 17 ottobre_Casalnuovo-Africo