Interscambio fra l’Ente Parco Nazionale della Sila e l’Università di Firenze per la formazione e l’orientamento dei giovani al lavoro.
L’Ente Parco stipula una convenzione di tirocinio con l’Università degli Studi di Firenze. L’Ente Parco ospiterà studenti dell’Università di Firenze per il tirocinio formativo e di orientamento.
L’Ente Parco Nazionale della Sila e l’Università degli Studi di Firenze hanno stipulato una convenzione per il tirocinio di formazione e di orientamento degli studenti.
Un passo importante che realizza il preciso intento dell’Ente e dell’Università di Firenze di agevolare, nell’ambito di processi formativi, le scelte professionali degli studenti attraverso la conoscenza diretta del mondo del lavoro. Si tratterà di un periodo di formazione “on the job”, un’occasione per sviluppare una propria professionalità, un’opportunità che mira ad integrare le conoscenze acquisite tramite la frequenza ai corsi universitari mediante l’acquisizione di esperienze professionali. La convenzione permette inoltre all’Ente ed all’Università di Firenze di instaurare un rapporto di continuativa e reciproca collaborazione, che possa peraltro consentire la realizzazione di attività congiunte. L’iniziativa segue la recente stipula di una convenzione fra l’Ente Parco e l’Università degli Studi della Calabria, in particolare la Facoltà di Economia, finalizzata all’acquisizione, da parte del tirocinante, della conoscenza delle funzioni e della realtà gestionale dell’Ente Parco, in modo da consentire il completamento del percorso formativo del tirocinante e tale da agevolare la scelta professionale dello stesso.
“E’ un compito imprescindibile dell’Ente Parco quello di favorire l’interscambio con il mondo accademico, perché questo contribuisce significativamente a favorire le attività di educazione, formazione, di ricerca scientifica, anche interdisciplinare, che l’Ente ha il dovere di svolgere” – dichiara Sonia Ferrari, presidente del Parco Nazionale della Sila.- “Senza contare che questa collaborazione consente di sensibilizzare gli studenti, le famiglie, i cittadini tutti, sulle tematiche legate alla salvaguardia dell’ambiente, alla sua tutela, all’importanza del ricchissimo patrimonio naturalistico che abbiamo a disposizione.”