Stin cardia to ggreco (nel cuore dei greci)

Da Bova (capitale dell’area grecanica) a Gallicianò (borgo dove meglio si è conservata la lingua di Omero) seguendo un sentiero mai proposto dal CAI. Come guide avremo i soci Ketty Adornato, laureata in Scienze Agrarie, esperta di antropologia culturale legata al territorio ed impegnata in progetti di narrazione interattiva ed Alfonso Picone Chiodo, agronomo, scrittore e past presidente della nostra sezione, tra i primi in Calabria ad occuparsi di escursionismo fondando associazioni locali e nazionali e cooperative ecoturistiche. L’escursione si svolgerà con l’ausilio di un pullman (o più di uno) che ci lascerà a Bova e verrà a prenderci a Gallicianò. I posti disponibili (30) sono stati assegnati giovedì 17 in base al versamento della quota. Nel caso vi fosse un numero maggiore di partecipanti gli interessati dovranno presenziare alla riunione di giovedì 24 in sede alle ore 21 per valutare la possibilità di noleggiare un secondo bus. Gli organizzatori, certi che i soci intendono il cammino come strumento per una conoscenza profonda del territorio, li invitano alla lettura dei seguenti files:
1  – scheda descrittiva del percorso
2 – stralcio carta IGMI
3 catasto 128 (planimetria e relativa legenda del percorso 128 tratti dal Catasto dei sentieri del Parco realizzato dal CAI nel 2005 su incarico del Ministero dell’Ambiente).
4 – terre alte polemo: indagine sull’antico percorso Bova – Delianova tratta da “Segni dell’uomo nelle Terre Alte d’Aspromonte a cura di Alfonso Picone Chiodo”