Organizzatori/Accompagnatori: Diego Festa – Augusta Piredda

Giovedì 18 novembre alle ore 21:00 in sede gli organizzatori presenteranno l’escursione.

I NON SOCI sono tenuti OBBLIGATORIAMENTE a presenziare alla presentazione dell’escursione e versare una quota individuale di € 10 per copertura assicurativa e diritti di segreteria.

NB: CHI FOSSE SPROVVISTO DI GREEN PASS POTRA’ ASSISTERE ALLA PRESENTAZIONE DELL’ESCURSIONE DA FUORI LA SEDE.

        Informazioni Tecniche           

*Cartografia IGM 1:25000: Fg. 589 Sez. II Oppido M. – Fg. 602 Sez. I Gambarie
*Comuni interessati: Delianuova/San Luca/Scido.
*Tipologia difficoltà: E (in alcuni tratti EE)
*Dislivello totale: 1560 mt. /780 in salita – 780 in discesa /Quota min.: 1210 mt slm – Quota max: 1524 mt slm *Distanza totale: 19 km circa
*Tempi di Percorrenza: 7 ore.
*Sentieri interessati: sentiero 133 (Dai Piani di Carmelia a P.lla Mastrangelo), sentiero 100 (Sentiero del   Brigante, dal Passo di Cerasara ai Piani di Carmelia).
*Segnaletica: Bianco rosso tranne la parte centrale sentiero non segnato.
*Acqua: Presente in diversi punti lungo il sentiero
* Partecipanti ammessi: 20+ DdE                                      

        Equipaggiamento obbligatorio:

  • Zaino e copri zaino
  • Scarponi da trekking in gore-tex
  • Abbigliamento a strati (pile-windstopper)
  • Giacca a vento in gore-tex
  • Magliettina interna traspirante
  • Bastoncini da trekking  
  • Cappellino adatto alla stagione
  • Lampada frontale con batterie cariche
  • Telo termico di sopravvivenza
  • Occhiali da sole
  • Crema solare
  • Alimenti energetici digeribili (biscotti, frutta, barrette ecc.)
  • Borraccia
  • Sacchetto per rifiuti
  • Accessori di uso personale
  • Pranzo a sacco
  • Portare un ricambio da lasciare sulle auto

Appuntamenti:

Ore 7:00 parcheggio Viale Europa (nei pressi sede CAI);

Ore 8:50 Rifugio il Biancospino ai piani di Carmelia

Come arrivare:

     Per chi proviene da Reggio, dalla A2, prendere l’uscita di Gioia Tauro, alla rotatoria prendere la 3^ uscita direzione Taurianova, proseguire per circa 2 Km, prendere la strada a destra direzione Delianuova, proseguire per circa 3 km e svoltare a destra direzione Delianuova-Castellace. Dopo circa 7 KM superato Castellace all’incrocio con la SP2bis svoltare a destra e proseguire per Scido – Delianuova. Superato l’abitato di Delianuova proseguire fino ai piani di Carmelia (circa 11 chilometri), fino al Rifugio il Biancospino (329.6283539 Antonio), dove avrà inizio la nostra escursione.

Prologo:

     Escursione ad anello a cavallo della dorsale settentrionale dell’Aspromonte, dove sarà possibile ammirare lo spettacolo naturale delle foglie che cambiano il loro colore, è un’esperienza semplice e di grande impatto da far godere i nostri occhi di quel fenomeno spettacolare e naturale che avviene quando i boschi si tingono di varie sfumature e che crea paesaggi fiabeschi e romantici. Non mancheranno meravigliosi scorci panoramici sul versante Jonico del nostro Aspromonte, le bellissime vallate dai variopinti colori, il Santuario di Polsi, la fiumara del Bonamico, Montalto, in una natura quasi incontaminata.

Descrizione dell’itinerario:

L’escursione ha inizio dal rifugio Il Biancospino sui Piani di Carmelia nel comune di Delinuova.

Si inizia percorrendo il sentiero 133 fino a Portella Mastrangelo, proseguendo poi lungo un antico tracciato non segnato si raggiungerà Puntone della Croce, un balcone sul versante jonico dell’Aspromonte.

Dall’alto riusciremo a vedere il santuario di Polsi, Montalto, la fiumara Bonamico e la vecchia frana che formò agli inizi degli anni Settanta il Lago Costantino.

Si prosegue in direzione nord, fino al Passo di Cerasara ai Piedi di Monte Scorda. Da questo punto in poi si lascia il crinale per ritornare sul versante tirrenico verso i Piani di Carmelia, intercettando la seconda tappa del Sentiero del Brigante che ci riporterà al Rifugio il Biancospino, dove si concluderà l’escursione.

Il comportamento dei partecipanti, durante l’intero svolgimento dell’escursione, dovrà essere rispettoso della natura evitando di lasciare alcunché lungo il percorso compreso i cosiddetti rifiuti “biodegradabili” ed è vietato categoricamente allontanarsi dal sentiero per qualsiasi ragione.

Gli organizzatori-accompagnatori si riservano di annullare o di variare il percorso dell’escursione anche il giorno stesso prima della partenza o durante l’escursione se le condizioni meteo e/o di sicurezza saranno tali da non poter garantire l’incolumità dei partecipanti.

Si fa notare che per lo spostamento e trasporto delle persone valgono le regole generali in vigore per la prevenzione relativa al COVID 19.

In adempimento delle attuali regole sanitarie, la sezione attua i protocolli di prevenzione emanati dal DPCM in vigore adeguandosi alle direttive del CAI Nazionale.  Sarà pertanto accettata l’iscrizione di un massimo di 20 partecipanti, dopo che avranno preso visione e accettato i Protocolli del CAI.

Reggio Calabria, 9 novembre 2021                                                  Gli Organizzatori

                                                                                                Diego Festa – Augusta Piredda