Organizzatore/Accompagnatore: Gianni Nicolò

NOTA IMPORTANTE: La programmazione di questa escursione ricade nel periodo di chiusura della Sezione, e dovendo usufruire
degli alloggi in modalità ospitalità diffusa, si rende necessario avere con congruo anticipo l’elenco dei soci
interessati.

L’organizzatore ed accompagnatore Giovanni Nicolò sarà in sede, Via Sbarre superiori 61/c, giovedi 21 luglio dalle ore 21:00, per fornire
ulteriori informazioni e giovedi 28 luglio per presentare le escursioni e le manifestazioni che si svolgeranno
nella località di Bocchigliero.

Il pernotto nelle casette in ospitalità diffusa – dotate di biancheria – è di € 23,00 per i soci e di € 25 per i non soci
PROGRAMMA
Venerdi 26 AGOSTO accoglienza e visita del centro storico del paese di Bocchigliero
Sabato 27 AGOSTO: escursione tipologia E – Cascata Vullu e du Piaciaru
domenica 28 AGOSTO escursione tipologia T – ad anello dal centro del paese alla località Chiana del Rimitu
.
CENNI STORICI SUL COMUNE DI BOCCHIGLIERO (prov. CS)

Dislocato a Sud-Ovest nel territorio della Sila Greca, a 870 m.s.l.m. sulla diramazione di una catena montuosa che raggiunge i 1.454 mt., concede un’ampia e incantevole
veduta sino allo Jonio. Ha una superficie territoriale di 9.710 Ha, confinante con i Comuni di Campana, Pietrapaola,
Longobucco, San Giovanni in Fiore, Savelli (KR) e una popolazione di circa milletrecento abitanti. Sulle sue origini le
tesi storiografiche sono tutt’ora dubbie, anche se la documentazione, gli indizi e i reperti rinvenuti, fanno
presupporre che ci troviamo di fronte a un sito risalente all’età neolitica, sui cui ruderi nacque poi un insediamento
romano. Il territorio di Bocchigliero ha restituito manufatti di epoca romana, i resti di un oratorio basiliano-normanno, rinvenuto sulle alture di contrada Basilicò nella località detta del “Cozzo della Chiesa”, il basamento di un
vaso di bronzo ed altri importanti siti archeologici fruibili al visitatore, tra cui si vogliono ricordare quello di Basilicò
presente sul monte omonimo e gli altri di età neolitica come quello delle Grotte di Donna Filippa e quelli presso le
località Monumento e Macchia del Calvario. Nel borgo sono di grande interesse artistico la Chiesa Matrice,
dedicata all’Assunta e risalente al Seicento, il suo Campanile, la piccola Chiesa di Basilicò, la Chiesa di San
Francesco, di San Leonardo, il Monastero dei Riformati conosciuto più comunemente come Santuario della
Madonna de Jesu, costruito sul finire del XVI secolo e molti palazzi nobiliari. Il centro urbano è disposto a rioni e
ancora oggi mantiene la sua conformazione tipica medioevale, nonostante le non poche trasformazioni succedutesi
attraverso i secoli, fatta di vie piuttosto strette e abitazioni tra loro accostate. Oggi, la Bocchigliero contemporanea
si presenta con le sue caratteristiche tipiche del borgo silano, dal forte interesse turistico, proiettata a far conoscere
al visitatore il suo centro storico ricco di arte, le sue tradizioni, la sua gastronomia e offrire un piacevole relax nel
cuore verde della Sila.

DOWNLOAD MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Bocchigliero