Organizzatore/Accompagnatore: Giovanni Nicolò (3409799207) in collaborazione con il Gruppo CAI Sila
Greca

NB:Le escursioni possono essere invertite o modificate in funzione delle condizioni meteo
La presentazione dell’escursione sarà effettuata a cura dell’ organizzatore, giovedì 28 luglio alle ore
21:00 presso la sede del CAI “Aspromonte”, in Via Sbarre Superiori 61/c, Reggio Calabria.
Le adesioni si prenderanno subito dopo la presentazione.
I NON SOCI sono tenuti a partecipare alla presentazione dell’escursione per la valutazione dei requisiti e per
il versamento della quota individuale di € 10 per copertura assicurativa e diritti di segreteria.

DOWNLOAD_SCHEDA_BOCCHIGLIERO

PROGRAMMA
Venerdì 26 agosto appuntamento ore 17:30/18:00 direttamente a Bocchigliero (CS); la partenza da
Reggio è lasciata libera secondo le esigenze degli equipaggi. Sistemazione negli alloggi in modalità
ospitalita diffusa (alloggi forniti di biancheria letto ma non di biancheria bagno). Prima e dopo la
cena (presso ristorante tipico bocchiglierese), sarà effettuata visita guidata del borgo
SABATO 27 AGOSTO – I ESCURSIONE
Informazioni Tecniche
*Comuni interessati: Bocchigliero (CS)
*Tipologia difficoltà: T/E
*Dislivello : totale 610 mt (240mt in salita, 370mt in discesa)
*Distanza totale: 4,5 km
*Tempi di percorrenza: 6 ore comprese soste
*Segnaletica:presente solo in parte
*Acqua: consigliata 2 litri – presente sorgente al punto di partenza
* Tipo di terreno: misto e acqua/sentiero
DESCRIZIONE ITINERARIO:
Si parte dal paese, da vico Arento in prossimità della centralina Enel. Subito si incontra una fontana, utile per
riempire la borraccia, ci si immette sulla strada asfaltata sotto la rupe della Riforma, imbrigliata da numerose
radici di leccio e arbusti vari. La rupe sale fino al Monastero della Riforma dove un tempo i monaci, al suo
interno, avevano scavato delle gallerie per sfuggire all’assedio dei briganti. Proseguendo sulla strada asfaltata
per circa 450 metri si giunge a una curva che si immette in una mulattiera in pietra utilizzata in passato per
raggiungere località Basilicò. La mulattiera prende il suo regolare andamento, fiancheggiata a tratti da
muriccioli bassi e scende fra alberi di roverella, qualche acero, erba e arbusti vari. Dopo circa 500 m. sbocca
su una strada sterrata, costruita di recente, per l’esbosco del legname. In questo punto è presente una sorgente
d’acqua. Ci si incammina sulla sinistra della sorgente lungo la strada arrivando al punto panoramico Mparu e
Nuci (Piano delle Noci). Lasciato il punto panoramico si prosegue sempre sulla strada (durante questo tratto si
può osservare la Timpa e u piciaru) e curvando a destra si riprende la mulattiera. Dopo una serie di strette e
ripide curve si scende al fiume, un tempo oltrepassabile a mezzo di un ponticello in legno. Si può scendere
lungo il fiume per una quarantina di metri e arrivare alla parte apicale della cascata del Vallo del Piciaru.
Attraversato il fiume inizia la salita e si passa da un bosco di roverella, farnetto e pini d’Aleppo. Percorsi circa
500 m. si giunge a una piccola radura dove si intravede un bellissimo scorcio del Vallone di S. Croce e del
paese. Riprendendo il cammino si incrocia una stradina abbandonata da molto tempo che interseca il sentiero,
si gira sulla sinistra e dopo un breve tratto si imbocca nuovamente la mulattiera che dovrà essere percorsa per
altri 500 m. prima di svoltare per un’altra strada sterrata; salendo a sinistra si arriva fino a Petto di Saitti dove
si incrocia la strada comunale asfaltata. Scendendo per la strada comunale, si arriva alla fontana, costruita a
bordo della strada stessa in una bella zona del monte dove domina un soprassuolo arboreo di cerro, roverella,
fametto e castagno con un sottobosco in prevalenza di ginestra, felci, luzula, rosa canina . Si prosegue lungo la
strada per visitare l’antica necropoli che si trova a circa 800 m. di distanza dalla fontana, nascosta da una
moltitudine di arbusti in una conca sopra lo strada. Vicino si trova anche una fornace che serviva per la
produzione di mattoni.
Serata in piazza dedicata alla degustazione di prodotti locali
DOMENICA 28 AGOSTO – II ESCURSIONE
Informazioni Tecniche
*Comuni interessati: Bocchigliero (CS)
*Tipologia difficoltà: T/E
*Dislivello : totale 832 mt
*Distanza totale: 13 km
*Tempi di percorrenza: 6 ore soste escluse
*Segnaletica:presente in parte
*Acqua: consigliata 2 lt, presente a inizio e lungo il percorso
*Tipo di terreno: sterrato/asfalto
DESCRIZIONE ITINERARIO:
Escursione panoramica e conoscitiva del territorio di Bocchigliero. Si parte alle ore 8:30 dalla piazza del paese nota
come il salotto del borgo, e s’imbocca una strada rionale, Via Ospedaletto: dopo circa 200mt si lascia la strada per
inoltrarsi in sentieri, che un tempo conducevano ad orti e poderi coltivati, siti tutti in Contrada Fontanelle. Ci si
arrampica lungo il crinale passando da quota 594 a 1010 mt in mezzo a pini e macchia mediterranea, giungendo a
passare per una stradina che porta ad una sorgente che alimenta l’acquedotto di Bocchigliero ma che è fornita di punto
d’acqua all’aperto. Da qui in poi si cammina sempre alla stessa quota, si lascia l’asfalto e sulla sx dopo la curva ci si
introduce in una carrareccia che porta in localita Chiana del Rimitu, luogo di castagni secolari. Ci si incammina in
discesa per finire l’escursione in località Riforma luogo di passeggio, di culto e di tempo libero dei bocchiglieresi.
Alle ore 15:30 prevista partenza per rientro a Reggio.
Equipaggiamento obbligatorio
Zaino e coprizaino
Scarponi da trekking
Abbigliamento a strati adeguato alla stagione
Cappellino e occhiali da sole
Sacchetto per raccolta rifiuti personali (tutti: biodegradabili e non!)
Medicinali personali usati abitualmente
Documento di riconoscimento (patente per gli autisti)
Biancheria bagno
Equipaggiamento consigliato: bastoncini da trekking, macchina fotografica, costume e telo bagno

_____________________________________
Il comportamento dei partecipanti, durante l’intero svolgimento dell’escursione, dovrà essere rispettoso
della natura evitando di lasciare alcunché lungo il percorso compreso i cosiddetti rifiuti “biodegradabili”
Gli organizzatori-accompagnatori si riservano di annullare o di variare il percorso dell’escursione anche il
giorno stesso prima della partenza o durante l’escursione se le condizioni meteo e/o di sicurezza saranno tali
da non poter garantire l’incolumità dei partecipanti.
Con l’adesione all’escursione il partecipante presta il proprio consenso ad essere ritratto e alla pubblicazione di eventuali foto
scattate durante l’escursione, dichiara inoltre di aver letto attentamente i contenuti informativi dettati nella presente scheda.
Reggio Calabria, 25 luglio 2022

L’Organizzatore/Accompagnatore
Gianni Nicolò