Escursione Ortì

749

L’escursione di domenica 13 febbraio si sviluppa nella vallata della fiumara Annunziata quindi proprio a ridosso della città. Il percorso disvela l’insospettata bellezza di un paesaggio che è naturale ma anche antropico. Piccoli luoghi dimenticati, dunque, obliati dal frastuono, dal caos, dalla confusione fagocitante della città, eppure ancora vivi e colmi di meraviglie: frazioni ricche di architetture rurali di struggente semplicità, piccoli, affascinanti luoghi di culto, monumentali formazioni geologiche, scampoli di vita contadina e pastorale, panorami mozzafiato verso lo Stretto di Messina, alberi, fiori, animali di straordinaria bellezza.
Il paesaggio dell’agro reggino è pertanto un bene prezioso, ma fragile come un ninnolo; chi comprende questi valori, se da una parte torna a casa trasformato e interiormente arricchito, dall’altra non potrà che piangere di fronte agli scempi che la classe reggina benestante e ignorante di se stessa e della sua dignità di popolo ha saputo compiere con l’aiuto del bull-dozer e della betoniera. Tratto da “Il sentiero dell’agro reggino” a cura di Alfonso Picone Chiodo – CAI, Edimedia Ed., 2001. Iscrizioni in sede a partire da martedì 8.

Scheda escursione

In this article