Fine settimana all’insegna delle Alte Quote e dell’amicizia sabato 24 e domenica 25 novembre scorsi

264

Bellissimo e genuino incontro, come sempre avviene tra veri ‘montanari’, in sede CAI sabato 24 novembre tra alpinisti della sezione Aspromonte, alpinisti delle altre sezioni calabresi che hanno partecipato alla ‘spedizione’ sul Monte Bianco nell’estate 2017 e soci della sezione e simpatizzanti appassionati dell’alta montagna.

Presenti anche alcuni dei partecipanti alla trasferta alle Canarie del maggio 2018 con salita al Pico de Teide 3.718 mt: Peppe Marino, Giovanna Barcello, Silvia Occhiuto, Carlo Percuoco, Pino Salerno, assente Maurizio Cannata.

La ‘squadra’ dei 7 alpinisti che a fine luglio partì dalle montagne calabresi alla volta di Monte Rosa, Monte Bianco e Gran Paradiso era presente quasi al completo (assente Giovanni Caruso per impegni lavorativi): il Presidente Peppe Romeo, Elisa Romeo e Alessio Paciello per la sezione Aspromonte, Donatella Donato per la sezione di Catanzaro, Pino Salerno e Fausto Mannarelli per la sezione di Castrovillari.

Sono stati illustrati i documenti (e dati) tecnici che sono alla base delle conoscenze dei nostri alpinisti e che rimarranno sempre nella storia e nel ‘know-how’ della sezione Aspromonte, e sono stati ripercorsi i giorni, dal 21 luglio al 2 agosto, utilizzando come ‘base’ il diario scritto da Pino Salerno nei momenti in cui poteva appuntarsi qualcosa e attraverso alcune centinaia di foto e qualche video.

Ricordiamo che i ‘nostri’ hanno effettuato, in ‘autonomia’ e senza supporto di Guide Alpine, la salita alla vetta del Monte Bianco 4.810 mt in data 29 luglio (arrivo in vetta, 6 alpinisti in 2 cordate da tre, alle 07.17), la salita alla vetta del Gran Paradiso 4.061 mt in data 31 luglio (arrivo in vetta, una sola cordata di 3 alpinisti, alle ore 10.10). Sul massiccio del Monte Rosa, dove si sperava di salire alla Capanna Regina Margherita 4.555 mt, le condizioni meteo non hanno consentito di andare oltre i 4.100 mt ma la salita a questa quota è servita comunque a soddisfare quello che era l’obiettivo principale previsto sul Rosa che era la fase di acclimatamento per poter poi puntare con maggiori possibilità di riuscita alla vetta del Monte Bianco.

A fine incontro ci si è spostati tutti quanti in pizzeria, assieme sempre ad alcuni altri soci della sezione e qualche simpatizzante, per trascorrere assieme altri momenti conviviali.

Domenica 25 novembre i nostri soci del Gruppo Alte Quote, vista anche la buona adesione di partecipanti, hanno deciso, nonostante le condizioni meteo non ottimali per la prevista presenza di venti fortissimi in quota, di effettuare la prevista salita sul versante nord dell’Etna ben sapendo, comunque, di muoversi in sicurezza e di avere però poche possibilità di poter giungere in vetta ai crateri sommitali. Dopo essere riusciti ad arrivare, non tutti però, alla quota di circa 2.900 mt, tutto il gruppo si è trasferito in locale atto ad esplicare l’attività eno-gastronomica necessaria per riprendere forza; terminata questa ulteriore attività tutto il gruppo è rientrato alle proprie abitazioni.

Un forte plauso e ringraziamenti al Gruppo Alte Quote della sezione Aspromonte!

Foto-racconto_Alpi 2017_PinoS

In this article