Il trekking dei monti Cavallo e Grosso (PN d’Aspromonte), 24, 25 e 26 aprile 2015

623

No, non è il nome di un capo indiano (Cavallo Pazzo, Cavallo Grosso, ecc.) ma l’unione dei toponimi delle 2 montagne che raggiungeremo. Sono situati nel cuore della vallata della fiumara Amendolea lungo la quale sono incastonati i borghi (alcuni ormai abbandonati) dove vivono popolazioni che conservano la lingua di Omero. Ma oltre alla ricchezza culturale ed a una natura prepotente i luoghi meritano una visita per la vitalità di alcuni giovani operatori turistici. Inizialmente stimolati e supportati dal CAI hanno saputo offrire con la coinvolgente formula dell’ospitalità diffusa, trekking ad escursionisti di tutta Italia. Sono infatti ormai migliaia le presenze annuali che consentono una economia sostenibile in queste difficili aree interne. (a cura di Alfonso Picone Chiodo)

Il Programma prevede anche una soluzione logistica nel borgo di Bova, a cura della cooperativa san Leo,  per le giornate del 24, 25 e 26 aprile, con possibilità di pernotto e/o cena e/o grigliata a San Salvatore

24 aprile: arrivo, sistemazione, cena e pernotto a Bova

25 aprile: colazione, escursione a Monte Cavallo tip. EE  durata 7 h con pranzo al sacco, cena e pernottamento a Bova

26 aprile: prima colazione, escursione a Monte Grosso Tip. E durata 4 h con pic-nic al casello forestale di San Salvatore con grigliata di carne, saluti e partenza.

Gli organizzatori L. Siciliano, F. Valenti, S. M. Settimio forniranno ulteriori dettagli, giovedì 2 aprile alle ore 21.15

In this article