L’ARCHIVIO CAI PATRIMONIO STORICO

507

In occasione della realizzazione del libro sugli 80 anni della sezione i soci che hanno curato la raccolta dei documenti utili alla ricostruzione della storia del nostro sodalizio si sono resi conto di come nel nostro archivio alcuni periodi fossero scarsamente documentati. In effetti i vari traslochi di sede, il temporaneo appoggio presso i locali di questo e quel socio di buona volontà, un incendio, una guerra e quindi le vicissitudini di una lunga storia hanno inevitabilmente comportato la perdita di alcuni documenti. Tutto ciò ci ha resi consapevoli dell’importanza di tale patrimonio e per tutelarlo l’Archivio di Stato di Reggio Calabria ha accettato di custodire la parte più antica di tale patrimonio. Pertanto grazie al coordinamento del socio Alfonso Picone Chiodo e al prezioso lavoro di organizzazione del materiale da parte della socia Rosalba Tripodi, alla disponibilità della Direttrice dell’Archivio e delle sue collaboratrici abbiamo nei giorni scorsi consegnato una prima parte di documenti. In tale occasione abbiamo riscontrato che manca il fascicolo marzo/aprile del 1994 e maggio/giugno del 1998 della Rivista del CAI e quindi ci rivolgiamo ai soci che eventualmente li possiedono perché li offrano alla sezione così da completare tali annate.

In this article