MARTEDÌ 25 GIUGNO ORE 21 SEDE CAI CONFERENZA DEL PROF. GIUSEPPE BOMBINO “LE FIUMARE ARTERIE DELL’ASPROMONTE”

152

Le fiumare rappresentano uno degli aspetti più peculiari del paesaggio aspromontano. Corsi d’acqua che, originandosi alle quote altimetriche più elevate, “precipitano” verso la costa attraversando il territorio agro-forestale, gli ambiti rurali, i borghi e le città. In questo quadro territoriale così peculiare, i corsi d’acqua a regime torrentizio testimoniano, spesso, le più importanti trasformazioni e severe modificazioni operate dall’uomo. Nel passato, ad esempio, l’esigenza di recuperare aree agricole ed urbane e di proteggerle dalle periodiche alluvioni ha spesso condotto alla realizzazione di interventi per il controllo delle dinamiche fluviali che hanno comportato la perdita di importanti caratteri ecologici.
Allontanandosi però dalle aree urbane gli escursionisti conoscono bene l’ancora potente naturalità della La Verde, del Bonamico, dell’Amendolea e delle tante fiumare che custodiscono pozze d’acqua cristallina e cascate impetuose. Nei tratti montani ospitano rare specie floristiche, pesci, rettili, uccelli ed anfibi. Di questi scrigni naturali ci parlerà uno dei massimi esperti nel campo: il prof. Giuseppe Bombino. Socio della nostra sezione da oltre dieci anni è Ricercatore e Docente presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, dove svolge attività didattica e di ricerca in materia di difesa del suolo, pianificazione dei bacini idrografici, ecologia fluviale e sistemazione dei corsi d’acqua in ambiente mediterraneo. Su questi temi ha prodotto circa 100 pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali. Ha rivestito il ruolo di Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte e di Coordinatore di Federparchi Calabria.

In this article