PUBBLICATA LA NUOVA CARTA DEI SENTIERI DELL’ASPROMONTE

1020

Pis trechi glìgora de thorì tìpote, chi va veloce non vede nulla. È il motto della Naturaliter, consolidata realtà imprenditoriale ideatrice del Sentiero dell’Inglese. Questo originale trekking nacque nel 1988 da un attento studio dell’Aspromonte che definì, tra i primi in Italia, la formula dell’ospitalità diffusa per un turismo sostenibile con protagoniste le comunità locali. Tale approccio venne diffuso con i primi trekking in Aspromonte dalla coop. Nuove Frontiere fondata, tra gli altri, da alcuni soci CAI come Lillo Gioffrè, Alfonso Picone, Pasquale Valle. Naturaliter ha raccolto questo originale testimone ed è ora una delle realtà più importanti del sud Italia con migliaia di clienti e trekking anche in Grecia, Albania, Portogallo.
Il presidente della Coop. San Leo di Bova, Andrea Laurenzano, ha annunciato la pubblicazione della nuova carta escursionistica dell’Aspromonte. La carta, delle dimensioni di cm 70×100, riporta su un lato l’intero perimetro del Parco in scala 1:70.000 e la sua collocazione geografica, con la rete viaria e le località di rilievo di tutta l’area protetta, mettendo in evidenza le emergenze ambientali come cascate, grotte, formazioni rocciose, gole, sorgenti e la copertura forestale distinta per specie.
Vi è riportata l’intera Rete sentieristica ufficiale, con la relativa numerazione, ricadente nell’area, con particolare attenzione per il Sentiero Italia e il Sentiero del Brigante. A questo si aggiungono la Rete dei sentieri consigliati dalla Cooperativa Naturaliter, in scala 1:30.000, in cui viene evidenziato il settore meridionale del Parco, cioè la cosiddetta Area Grecanica, con le tappe del Sentiero dell’Inglese, novità assoluta della carta. Nel tracciare questo particolare percorso, Naturaliter ha preso ispirazione dalla splendida descrizione che Edward Lear, scrittore e pittore inglese, fa nel suo famoso Diario di un viaggio a piedi, scritto intorno alla metà del 1800, del suo percorso tra i borghi di Pentedattilo, Bagaladi, San Lorenzo, Bova, Palizzi e Staiti.
Alla redazione della carta hanno dato il loro prezioso contributo il geografo Emanuele Pisarra, che ha elaborato i dati per l’Acalandros Map Design, Domenico Cuppari e tutte le Guide di Naturaliter.
La carta è in vendita nella Libreria Nuova Ave di Reggio Calabria.

In this article