Pubblicazione “Sulle tracce di Norman Douglass – Avventure fra le Montagne della vecchia Calabria”

507

Seguendo le labili tracce di un eccentrico e colto viaggiatore britannico dei primi del Novecento, un moderno innamorato del viaggio a piedi solca antichi sentieri di montagna. Il primo è Norman Douglas, sceso in Calabria quando ancora tutto era avvolto nella caligine del mito. Il secondo è Francesco Bevilacqua, estatico escursionista e commosso narratore. E su quelle montagne, Bevilacqua cerca, nello stesso tempo, lo spirito di Douglas ed il genio dei luoghi. Sulle montagne impervie, solitarie e selvagge del Pollino, della Sila, delle Serre, dell’Aspromonte. Osservandole con occhi incantati, facendone la sua patria, percorrendole sino a sfiancarsi, contemplandone la bellezza, riflettendo sulla Calabria da ri-scoprire per i suoi straordinari paesaggi naturali e su quella da ri-coprire per le tante nefandezze perpetrate dagli uomini.

In this article