TURISMO INVERNALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI

525

L’ennesima stagione negativa pone ancora una volta il turismo invernale di fronte a una serie di sfide. E mentre le previsioni sulle tendenze climatiche sono preoccupanti, oggi solo chi pensa in modo innovativo ed ha protetto l’ambiente e il territorio potrà guadagnarsi gli ospiti di domani, non certo limitandosi a proporre nuove infrastrutture o richiedere lo stato di calamità naturale.Tra i nostri soci vi sono diversi imprenditori del turismo naturalistico ed alcuni che operano proprio a Gambarie,  la stazione montana dell’Aspromonte che risente, come molte altre, della crisi dello sci da discesa. Sul tema vi invitiamo a leggere l’ultimo numero della rivista “Dislivelli” che potete scaricare dal sito http://www.dislivelli.eu/blog/

In this article